FAI BEI SUONI  II EDIZIONE  26 giugno – 7 agosto 2021



Al museo del Saxofono un ciclo di 10 eventi che vedrà protagonisti oltre 40 artisti tra i più rinomati del jazz e della classica: questo il programma della seconda edizione della rassegna estiva "Fai bei suoni" che vede il ritorno costante ai concerti live del Museo del Saxofono di Fiumicino. Molti i nomi che si alterneranno sui palcoscenici del museo: dalla tromba di Michael Supnick al clarinetto di Luca Velotti, dai ruggenti sax di Fabiano Pellini e Giorgio Cuscito a quello fascinoso di Alessandro Miceli, vincitore del Concorso Nazionale R30 SaxContest, dal duo dei fratelli Camilletti a quello di Alberto Laurenti e Nadia Natali.

Un programma che spazia dagli esperti del jazz ai giovani talentuosi della classica, con una sortita anche nella tradizione musicale romana. Spettacoli sempre ricchi di suggestioni e di qualità, per un’estate di rinascita sotto le stelle, anche gustando un’ottima apericena in piacevole compagnia...

 

Il nome della rassegna parafrasa il titolo del famoso libro “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini, “un libro dedicato a chi nella vita ha perso qualcosa, un amore, un lavoro, un tesoro e si è smarrito…” ma che poi, dopo una lotta incessante, ha saputo riconquistare la serenità. Nello stesso modo tutti noi, nel periodo del lockdown, abbiamo perduto abitudini, tranquillità, lavoro ed addirittura amici cari. Svuotati ed impotenti, sopraffatti da ansia, depressione, sconcerto e paura per l’incertezza del nostro futuro ci siamo profondamente smarriti. Ma la musica ci ha aiutato a mantenere il filo dei nostri contatti, con gli altri e con le nostre emozioni. Musica e bellezza condividono lo stesso segreto, parlano vibrando al nostro corpo, non solo alla nostra mente. Tutto in natura è vibrante, come uno strumento musicale, e le vibrazioni allentano tensioni, rilassano ed energizzano. Il nostro corpo è una cassa di risonanza che crea armonie e dissonanze ed intreccia note, emozioni, memoria ed identità.

“Fai Bei Suoni" intende quindi celebrare, ancora una volta, il “riavvio” alla normalità anche attraverso la potenza e l’importanza delle arti, perché una vita senza musica è solo una vita sbiadita…

 

Gli spettacoli, gestiti ed organizzati nel pieno rispetto di tutte le normative anti-covid, prevedono un ingresso con prenotazione obbligatoria. La prevendita è sul sito liveticket o chiamando i numeri 06 61697862347 5374953. I concerti del sabato, nel giardino esterno, saranno dedicati al jazz, la domenica, nella sala interna, destinati alla classica.

Alle ore 20.00, prima dell’inizio degli eventi, è prevista un'apericena d’intrattenimento facoltativa.




DOMANI RACCOLTA ALIMENTARE NEI DOC*ROMA    Appuntamento con la solidarietà in otto punti vendita DOC* della capitale

Il cibo raccolto verrà utilizzato dal Cardinale Krajewsky per le mense e la distribuzione ai bisognosi. Dopo la grande partecipazione delle scorse edizioni, torna la raccolta alimentare nei DOC*Roma. Domani per tutto il giorno si rinnova l'appuntamento con la solidarietà nei negozi della catena DOC* che si trovano nella Capitale. L'invito a tutti i clienti è fare la spesa per sé, ma anche pensare a chi ha meno. Un atto di generosità tanto più importante in questo momento di crisi economica che perdura ormai da mesi, a causa della grave emergenza sanitaria. I volontari saranno nei punti vendita per raccogliere generi alimentari di prima necessità che i clienti potranno lasciare dopo aver fatto la spesa: all'ingresso i volontari distribuiranno i sacchetti da riempire con olio, pasta, farina, scatolame, latte e biscotti e li raccoglieranno all'uscita. Il tutto nel rispetto delle misure di sicurezza per il Covid19.

Otto sono i supermercati Doc che aderiscono all’iniziativa solidale, nel dettaglio: via Del Collettore Primario 7 a Ostia Antica, a Roma via dei Due Ponti 192F, via Aurelia 1291, via Andrea Barbato 27 c/o Centro Commerciale Torresina, via Fosso Del Torrino 4,6,8,10, via Frattini, 158/166, via Madonna del Riposo, 127 e viale Cortina D’Ampezzo, 369.

Quanto raccolto sarà ritirato dall'elemosiniere di Papa Francesco, Cardinale Konrad Krajewsky, con cui Doc*Roma e Fondazione Il Cuore si scioglie dal 2019 collaborano per sostenere chi a Roma vive in condizioni di povertà, donando prodotti alimentari che vengono distribuiti nelle mense e come pacchi alimentari.  

"Lo spirito della raccolta alimentare sta nella solidarietà delle piccole cose e nella volontà di donare a chi ha più bisogno - fanno sapere dalla Fondazione Il Cuore si scioglie, che affianca DOC* in queste iniziative solidali - fin dalla prima edizione abbiamo rilevato una grande voglia di partecipare da parte dei nostri clienti. Invitiamo chi verrà a fare la spesa nei DOC*Roma domani a lasciare un pacco di pasta, una scatola di legumi o una bottiglia di olio per chi ha meno: è un gesto importante per far sentire meno solo chi sta affrontando un momento di disagio".  

 

La raccolta alimentare di domani segue quella di settembre 2019 e quelle di maggio e di dicembre 2020 e nasce dalla collaborazione della Fondazione Il Cuore si scioglie con l’elemosiniere di Papa Francesco, Cardinale Konrad Krajewsky. La collaborazione è partita nei primi mesi del 2019 con l'invio da parte della Fondazione Il Cuore si scioglie di un furgone di pasta, olio, pomodoro, latte, tonno e fagioli, oltre a decine di coperte, da destinare alle persone senza fissa dimora della Capitale. Un’altra consegna è seguita successivamente, quando la Fondazione è tornata a varcare le porte del Vaticano per portare altre decine di quintali di generi alimentari di base. Poi sono arrivate le raccolte alimentari, secondo una formula già sperimentata in Toscana, che mette al centro la solidarietà fra le persone e dà spazio alla generosità di chi si reca a fare la spesa e decide di fare un atto altruista come donare cibo a chi non ha i mezzi per acquistarlo.


PICCOLI COMUNI SI RACCONTANO  Riprendono gli appuntamenti della seconda edizione  Dal 6 giugno 2021


 

Riprende, dopo l’interruzione in autunno dovuta all’emergenza sanitaria, il progetto PICCOLI COMUNI SI RACCONTANO della Regione Lazio realizzato da ATCL in collaborazione con LazioCrea. Dal 6 giugno al 3 luglio 2021, 14 piccoli Comuni, sui 35 dell’intero progetto, comunità al di sotto di 5000 abitanti, saranno attraversati da concerti, spettacoli, attività per bambini, nuovo circo: un caleidoscopico calendario di eventi che disegnerà un itinerario “fantastico” di riscoperta del piccolo/grande territorio. Per questa seconda edizione si sono sviluppate collaborazioni con importanti istituzioni di Roma: Teatro dell’Opera e Conservatorio di Santa Cecilia, per sviluppare un’interessante sezione musicale dedicata ai giovani talenti.

 

Lisa Ferlazzo Natoli in scena con Gabriele Coen, autore delle musiche, ha curato l’adattamento del racconto JEZABEL da IRENE NEMIROVSKY, un progetto de lacasadargilla, in doppia replica (6 giugno h. 18.00 SANT'ANGELO ROMANO, 13 giugno h. 21.00 POLI). Quando fa il suo ingresso nell'aula di tribunale in cui sarà giudicata per l'omicidio del suo giovanissimo amante, Gladys Eysenach viene accolta dai mormorii del pubblico sovreccitato e impaziente. È ancora molto bella, il tempo sembra averla "sfiorata come a malincuore, con mano cauta e gentile”. Capace come pochi altri scrittori di scavare nel cuore femminile con implacabile, chirurgica precisione, Irène Némirovsky ci svela a poco a poco il segreto di questa donna che ha desiderato più di ogni altra cosa rimanere immutabilmente bella ed essere amata per sempre.

 

Dopo l’incredibile consenso di pubblico nella passata edizione, è confermata la collaborazione con il Conservatorio di Santa Cecilia nell’ottica di presentare quei giovani talenti che già stanno ottenendo successi nella carriera professionale. Sono 3 le formazioni che si alterneranno in diversi Comuni: dal QUARTETTO D'ARCHI ECOLE MODERNE (19 giugno h. 18.30 ROCCAGIOVINE), al quartetto di chitarre con QUATTRO CHITARRE SUONANO LA GIOIA (19 giugno h. 18.30 MAENZA; 20 giugno h. 19.00 NORMA; 27 giugno h. 19.00 CAPRANICA PRENESTINA), al duo CHITARRE A PASO DOBLE (6 giugno h. 18.30 CANTALUPO IN SABINA; 20 giugno h. 19.00 CERRETO LAZIALE).

 


Riaperture, da oggi via libera a ristoranti e bar al chiuso: torna il pubblico agli eventi sportivi


Da oggi possono riaprire bar, pub e ristoranti al chiuso in tutta Italia. I locali possono tornare ad accogliere i clienti ai tavoli interni o al bancone, seguendo le nuove linee guida: c’è il distanziamento tra i tavoli, ma non più i limite dei quattro non conviventi. Via libera anche all’accesso del pubblico agli eventi sportivi all’aperto: c’è da rispettare il tetto delle mille persone.





ASL Roma 1: al Banco della Salute arriva il Camper Sanitario ICARE

Oggi 28 maggio al Banco della salute, nell’ambito della collaborazione che vede coinvolte ASL Roma 1 e Caritas nel Nuovo Mercato Esquilino, è stato presente il Camper Sanitario del progetto ICARE. Dal 2013, infatti, il Banco della Salute con l'InformaSaluteSuStrada al Nuovo Mercato Esquilino svolge attività di promozione della salute transculturale con una postazione fissa settimanale dedicata all'offerta attiva di orientamento socio-sanitario, educazione sanitaria inerente malattie cardiovascolari e diabete e facilitazione nell'accesso agli screening regionali per persone italiane e straniere in condizione di fragilità.

Dopo la pausa causata dalla pandemia da COVID19, il Banco della Salute riprogramma le sue attività proponendo una giornata speciale in collaborazione con il progetto ICARE.

Il Camper Sanitario utilizzato nell’iniziativa, acquistato grazie al contributo europeo del Progetto ICARE, ha distribuito materiale informativo di orientamento ai servizi, sul covid, sul progetto ICARE e sui servizi di assistenza e malattie. Si tratta di un veicolo equipaggiato ad ambulatorio medico, utile proprio ad offrire assistenza sanitaria alle comunità con maggiori bisogni di salute e più difficoltà ad accedere ai servizi sanitari.

ICARE è un progetto europeo, promosso dalla Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Regione Lazio, Sicilia e Toscana, cofinanziato dalla Direzione Generale Integration and Community Care for Asylum and Refugees in Emergency. L'obiettivo è quello di migliorare la fase di accesso ai Servizi Sanitari Territoriali per i Titolari o Richiedenti di Protezione Internazionale e Casi Speciali, assicurando una risposta ai bisogni di salute il più possibile omogenea e di sistema. In particolare ICARE pone l’attenzione sulle fasi successive del processo migratorio, agendo sulla situazione emergenziale rappresentata dalla seconda accoglienza, nelle diverse località di destinazione dei Titolari o Richiedenti Protezione Internazionale (RTPI).

 

Presenti all’iniziativa Patrick Doelle, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea - Migration support team Italia, Rosa Costantino, Project Manager delle Regione Emilia Romagna del Progetto ICARE, Emiliano Monteverde, Assessore Politiche Sociali e dei Servizi alla Persona, Promozione della salute, Politiche dello Sport, Centri Sociali Anziani Municipio I, Salvatore Perrotta  rappresentante di Co.Ri.M.E. A.G.S. (Coordinamento Rivenditori Mercato Esquilino), Salvatore Geraci, Responsabile dell’Area sanitaria della Caritas romana, Giancarlo Santone, Responsabile Regione Lazio Progetto ICARE e Mirella Peracchi, Direttore Dipartimento Amministrativo e delle Risorse Umane.

La sinergia tra pubblico e privato sociale presso il Nuovo Mercato Esquilino si conferma essere la metodologia privilegiata per efficaci iniziative di promozione della salute, senza nessuna esclusione.

 

FESTA DEI PUGNALONI 2021 ad  Acquapendente

Quest’anno, anche se in una forma diversa, si riprende la  “Festa dei Pugnaloni”

Il Museo del fiore si unisce ai festeggiamenti, come ogni anno, narrando la storia e la tradizione che conducono gli abitanti di Acquapendente a celebrare questa ricorrenza ogni terza domenica di maggio, da fine 1800 ad oggi, raccontando anche le specie di piante che abbelliscono questi grandi e minuziosi “mosaici di biodiversità” realizzati con fiori e foglie

Attiviste Green Peace a Roma per fermare ENI

Nonostante ieri abbiano provato a fermarci… non ci siamo arresi: oggi all’alba attiviste e attivisti hanno scalato un palazzo che si trova di fronte al quartier generale di ENI a Roma, nel giorno dell’assemblea degli azionisti. Sospesi a 50 metri di altezza, i climber hanno aperto un enorme striscione con il messaggio “ENI killer del clima” e la testa del Cane a sei zampe che brucia il Pianeta.

L’apertura del banner ha avuto luogo a 24 ore dall’azione di ieri mattina, quando nel laghetto antistante la sede del colosso petrolifero italiano è stata portata la riproduzione galleggiante di un iceberg che si scioglie, a testimonianza dei drammatici impatti dell’emergenza climatica. Tre attiviste e un attivista di Greenpeace hanno trascorso l’intera giornata e poi la notte sull’iceberg, sopportando il sole, la pioggia e l’umidità per testimoniare la necessità inderogabile di un urgente cambio di rotta nella politica energetica di ENI.

Abbiamo scalato la facciata di un edificio di fronte alla sede di ENI per contestare l’impegno dell’azienda contro i cambiamenti climatici, che è appunto solo di facciata. Tanti obiettivi di lungo periodo, mentre nei prossimi quattro anni ENI ha addirittura in programma di aumentare le estrazioni di gas e petrolio.

Immagine: Paolo

Festival delle Arti Collettive al Parco della Caffarella

per tutto il mese di Maggio, nel Parco della Caffarella, si svoilgerà il Festival delle Arti Collettive, incontri e contaminazioni di arti, pedagogie, pratiche che permettono di creare collettivo. Tra gli appuntamenti, 6 spettacoli di teatro forum, dove il pubblico interviene per cambiare storie di oppressioni, 6 laboratori di teatro forum per mettere in scena le vostre sfide e provare collettivamente ad affrontarle con creatività. E poi tanti laboratori e spettacoli eccezionali di mimo, clown, danza, teatro danza, disegno, giocoleria, pittura, poesia, rap, ritmo collettivo, e ben 6 cori!

Ogni settimana sarà dedicata a un tema: educazione, relazioni, differenze, territori.

Se siete interessate/i ad alcuni laboratori, a prenotarvi presto, alcuni sono a numero chiuso! Sarà una bellissima occasione di ritrovarci e ricreare comunità forti e creative!



Giardino di Ninfa: calendario aperture 2021 , Meraviglie del Lazio


l ritorno in zona gialla della regione Lazio fa riaprire anche il Giardino di Ninfa.

Dopo il rinvio della tradizionale aperture nel mese di marzo - a causa delle rigide restrizioni imposte dalla pandemia - la Fondazione Roffredo Caetani ufficializza la riapertura.

Dal prossimo fine settimana, del 1 e 2 maggio, sarà possibile su prenotazione visitare il bellissimo giardino in provincia di Latina.

Il calendario ufficiale della aperture 2021 del Giardino di Ninfa

  • Maggio: 1, 2, 8, 9, 15, 16, 22, 23, 29, 30
  • Giugno: 2, 5, 6, 12, 13, 19, 20, 26, 27
  • Luglio: 3, 4, 10, 11, 17, 18, 24, 25, 31
  • Agosto: 1, 7, 8, 14, 15, 21, 22, 28, 29
  • Settembre: 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25, 26
  • Ottobre: 2, 3, 9, 10, 16, 17, 23, 24, 30, 31
  • Novembre: 1

Come prenotare

Le prenotazioni si potranno richiedere esclusivamente sul sito www.giardinodininfa.eu dove sono disponibili informazioni tecniche su visite, ingressi o variazioni in caso di provvedimenti emergenziali. Per le prenotazioni da parte di visitatori residenti fuori dalla regione Lazio si rimanda alle disposizioni governative che regolano gli spostamenti.